Home > Comunicati Stampa > Serata per la nostra terra 2016 – Cinema ODEON

SERATE PER LA NOSTRA TERRA

Terra Viva: una nuova visione per una cittadinanza planetaria

Cinema Odeon Firenze, Gennaio – Giugno 2016

Film e Talk sull’ambiente, Francesco e i nuovi tempi

Una sfida culturale che può contribuire a cambiare il nostro modo di vivere e di pensare!Il progetto “Serate per lanostra terra”, organizzato da Odeon Firenze, Navdanya International e TerraNuova Edizioni, ha l’obiettivo di far crescere la cultura dell’ambiente, dell’ecologia e della responsabilità sociale, promuovendo nuovi paradigmi dipensiero a partire dalla centralità dei temi affrontati nell’ultima rivoluzionaria Enciclica di Papa Francesco, “LaudatoSi’”. Riflettendo sulle drammatiche conseguenze dello sfruttamento insensato delle risorse del pianeta, la rassegna vuole informare e rendere i cittadini maggiormente consapevoli di ciò che sta accadendo, cercando di proporredelle possibili soluzioni, che partano dai comportamenti quotidiani di ognuno di noi per giungere a una nuovaconsapevolezza e a una nuova visione del mondo.

La rassegna si articola in una serie di serate (al cinema Odeon di Firenze) tra gennaio e giugno 2016, checomprendono la proiezione di un film e un incontro/dibattito a seguire con ospiti nazionali e internazionali. I film selezionati, molti in prima nazionale, tracciano un percorso che comprende molte opere provenienti da tutto ilmondo che ben chiariscono come i problemi da affrontare siano su scala globale. Molti di essi indicano anche delle possibili soluzioni, che passano dalla difesa dell’ambiente e dell’essere umano, arrivando a proporre nuovi modelli di vita sostenibili. Attraverso il confronto degli ospiti con il pubblico in sala si cercherà di chiarire ed arricchire icontenuti di queste proposte.

La rassegna “Serate per la nostra Terra” è realizzata in collaborazione con: CinemAmbiente, Greenpeace, Festival deiPopoli, CG Entertainment (che ha attivato la promozione “La nostra Terra”), Toscana Biologica, LEF Libreria EditriceFiorentina, Fairmenti, FIAB Firenze, Un Tempio per la Pace, Essere Pace, Medicina Democratica, Villaggio GlobaleBagni di Lucca, Istituto Lama Tzhon Khapa.

 

I FILM: 

Martedì 19 Gennaio ore 21
HOW TO CHANGE THE WORLD
 (UK/Canada, 109′) – Regia di Gerry Rothwell
Versione originale con sottotitoli in italiano

Nel 1971 un gruppo di attivisti ha veleggiato in una zona di test nucleari e la loro protesta ha attirato l’attenzione dell’opinione pubblica in tutto il mondo: è la nascita di Greenpeace e del movimento ambientalista moderno. Esperti comunicatori, questi pionieri hanno filmato fin dall’inizio le loro azioni di protesta: utilizzando il materiale d’archivio e l’impertinente narrazione di Robert Hunter, una delle prime guide dell’organizzazione, Jerry Rothwell ha realizzato un avvincente film, che è anche una toccante riflessione sullo sforzo per bilanciare la sfera politica con quella personale.
Ospiti: Andrea Pinchera (Greenpeace Italia)

 

Lunedì 25 Gennaio ore 21
THIS CHANGES EVERYTHING
 (USA, 89′)  Regia di Adi Lewis e Naomi Klein
Versione italiana

Presentato in anteprima al Festival di Toronto, il film è tratto dal libro “Una rivoluzione ci salverà” di Naomi Klein ed è un forte incoraggiamento a creare un mondo migliore, partendo dall’impressionante racconto sui danni che il capitalismo può fare all’ambiente che ci circonda. Dalle foreste dell’Alberta letteralmente distrutte per ricavare petrolio alle sabbie bituminose, alla Grecia in cui gli investimenti per estrarre l’oro vanno a braccetto con il bisogno della gente di uscire dalla crisi economica, dallo sfruttamento del carbone che rischia di distruggere le comunità di pescatori indiani, alla Cina in cui l’inquinamento atmosferico è talmente asfissiante da avere sollevato proteste molto violente in tutte le grandi metropoli.
Ospiti: Naomi Klein e Adi Lewis (in collegamento su Skype)

 

Mercoledì 3 Febbraio ore 21
BIKES VS CARS
 (Svezia, 91′) – Regia di Fredrick Gerten
Versione originale con sottotitoli in italiano

Il film descrive una crisi globale di cui tutti abbiamo il dover di parlare. Il clima, le risorse del pianeta, le città la cui l’intera superficie è consumata dalle automobili, un traffico caotico, in crescita continua, sporco e rumoroso. La bicicletta sarebbe un ottimo strumento per cambiare la situazione, ma i poteri che lucrano sul traffico privato investono ogni anno miliardi in azioni di lobbying e pubblicità per proteggere i loro affari. Nel film incontriamo attivisti e pensatori che lottano per città migliori e che rifiutano di smettere di pedalare nonostante il crescente numero di ciclisti uccisi nel traffico.
Ospiti: esponenti di FIAB Firenze

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close