Home > Eventi > Navdanya International alla conferenza internazionale di Oxford sull’agricoltura reale

Navdanya International ha preso parte alla conferenza annuale di Oxford sull’agricoltura reale, che si è tenuta dal 7 al 13 gennaio scorsi. La conferenza, che negli anni precedenti si teneva abitualmente nel Regno Unito,  ha visto, nell’edizione online di quest’anno, la partecipazione di molteplici movimenti e operatori del settore agroalimentare e agricolo da tutto il mondo: agricoltori, attivisti, responsabili politici e organizzazioni, che hanno discusso di diverse tematiche relative allo stato dei sistemi agricoli agroecologici, biologici e indigeni a livello globale.

Nel giorno di apertura della conferenza, la presidente di Navdanya International, Vandana Shiva è intervenuta a fianco dell’autore e consigliere senior dell’IATP Timothy A. Wise e Mariam Mayet, responsabile del Centro Africano per la Biodiversità, in una sessione dal titolo “Economie ed ecologie neocoloniali, piccoli agricoltori e shock multipli in Africa: Come affrontare le false soluzioni sul cammino verso la decolonizzazione“.  La sessione, moderata da Barbara Ntambirweki, si è incentrata sui modi in cui la colonizzazione ha storicamente avuto luogo in Africa e in Asia, e su come l’agricoltura industriale moderna segua le orme di questa eredità coloniale. Vandana Shiva ha spiegato: ” L’agricoltura reale è sotto grave minaccia e tutti noi dobbiamo essere uniti per difendere gli agricoltori reali, l’agricoltura reale, il cibo reale, perché si tratta di un imperativo essenziale per la sopravvivenza. Il colonialismo del passato e il colonialismo del presente seguono lo stesso schema. I miei fratelli contadini in India, che hanno bloccato Delhi per più di un mese, sono ora in lotta per la sopravvivenza. Analogamente, contro la prima ondata di colonialismo in India i contadini e le donne si opposero all’estrazione e all’esportazione delle loro risorse e alla carestia causata dalla mancanza di accesso ai raccolti che stavano coltivando per il mercato coloniale. L’ondata della globalizzazione che è seguita negli anni ’90 è ciò che io definisco ricolonizzazione, che attraverso gli aggiustamenti strutturali della Banca Mondiale, gli accordi del GATT e della OMC sull’agricoltura, l’accordo sui diritti di proprietà legati al commercio, i brevetti sulle sementi, hanno sostanzialmente reso il cibo industriale l’unica alternativa legale”. I relatori hanno sottolineato come questo progetto coloniale non sarà più tollerato, e come i movimenti verso la sovranità alimentare devono unirsi per proteggere il cibo reale e i piccoli agricoltori.

La direttrice di Navdanya International, Ruchi Shroff, ha presieduto la sessione “I sistemi sementieri degli agricoltori in America Latina: una prospettiva dalla terra“. Il panel ha visto la partecipazione dei partner di Navdanya International, Custodi dei semi dell’America Latina, ovvero: Javier Carrera fondatore della Red de Guardianes de Semillas ecuadoriana; Alba Portillo fondatrice e coordinatrice della Red de Guardianes de Semillas de Vida colombiana; Valentina Vives coordinatrice e membro del consiglio di amministrazione della Cooperativa Semillas Austral del Cile; e Katiussa Veiga di Ecotambo, una rete agroecologica boliviana. I relatori hanno descritto come l’avanzare della globalizzazione e dell’industrializzazione abbia imposto una profonda perdita culturale attraverso un sistema alimentare non adattato ai bisogni locali, la contaminazione dei semi e i meccanismi estrattivi. I relatori hanno illustrato il loro lavoro di resistenza a fianco delle comunità locali per la costruzione e l’espansione di sistemi alimentari rigenerativi che nascono dalla conservazione dei semi tradizionali e delle conoscenze ancestrali. La discussione ha messo in luce la ricchezza dell’esperienza di sperimentazione e rinascita delle economie di reciprocità, delle banche di semi viventi diffuse, dell’educazione e dell’azione politica organizzata che stanno operando per assicurare il cibo e la sovranità nei rispettivi paesi. Inoltre, la sessione ha portato una voce di speranza per i molteplici aspetti in cui le comunità latinoamericane stanno lavorando in tandem per resistere alle infinite minacce contenute nelle leggi e nei regolamenti a favore dell’agricoltura industriale.

Infine, Ruchi Shroff ha partecipato come relatrice alla sessione “L’esportazione delle soluzioni tecnologiche rapide, il colonialismo e la resistenza“, insieme a Neth Daño – co-direttrice esecutiva di ETC Group e direttrice di ETC Group zona Asia-Pacifico; Patrick Mulvany – membro del Food Ethics Council (Consiglio di etica alimentare) e ricercatore onorario del CAWR; Saurabh Arora – docente senior presso l’Unità di ricerca per le politiche applicate alla scienza dell’Università del Sussex che ha coordinato l’incontro. I relatori hanno evidenziato come l’idealizzazione della tecnologia come unico strumento con cui risolvere le nostre attuali crisi convergenti venga giustificata dalla narrazione secondo la quale l’Africa, l’America Latina e l’Asia sarebbero “arretrate” a causa dell’insufficiente accesso alle nuove tecnologie, delle scarse infrastrutture nazionali, semi di scarsa qualità e pratiche arcaiche e inefficienti. Ironicamente, di fronte all’evidente fallimento dell’attuale sistema alimentare globalizzato dominante, sono proprio coloro i quali in prima istanza hanno provocato questa crisi, le multinazionali della filiera agroalimentare e le strutture di potere ad essa correlate, che cercano di venderci la soluzione. La tecnologia e l’industrializzazione sono quindi imposte con forza da un nesso strategico tra istituzioni internazionali, multinazionali dell’agribusiness e delle biotecnologie, centri di ricerca, governi, strumenti della finanza e filantrocapitalisti, senza alcuna considerazione del possibile impatto. Ciò che queste imposizioni e narrazioni aggressive compiono in realtà è di spogliare le comunità dei propri diritti, dei propri territori e della propria diversità, e di accumulare profitti da ciò che è stato rubato e smantellato. L’economia globale contemporanea si basa sulla rivisitazione di questo processo di colonizzazione, che serve ad aprire nuovi mercati di profitto e di potere. Così, in sostanza, i colonizzatori finiscono per definire la narrazione storica e la sua giustificazione, e per scrivere le regole e le leggi utili a legittimare il saccheggio di terre, risorse e ricchezze perpetrato contro le comunità. Queste narrative modellano poi il modo in cui parliamo dei problemi e delle soluzioni, azzerando la complessità e sistemi di pensiero alternativi, lasciandoci con la tecnologia come unico sistema immaginabile per risolvere i problemi che proprio lo stesso  processo ha creato. Relativamente all’alimentazione e all’agricoltura, Ruchi Shroff ha spiegato come: “In un mondo in cui il nostro ambiente sta diventando sempre più artificiale, l’alimentazione e l’agricoltura sono una delle ultime frontiere che non devono essere cooptate attraverso queste false soluzioni. Soprattutto perché sappiamo che l’agroecologia, la sovranità alimentare e la diversità possono costituire delle vere soluzioni alle molteplici crisi che l’umanità sta affrontando.”


Translation: Elisa Catalini, Navdanya International Team


Questo contenuto è disponibile anche in: Inglese, Spagnolo
Array
(
    [en] => Array
        (
            [code] => en
            [id] => 1
            [native_name] => English
            [major] => 1
            [active] => 0
            [default_locale] => en_US
            [encode_url] => 0
            [tag] => en
            [missing] => 0
            [translated_name] => Inglese
            [url] => https://navdanyainternational.org/navdanya-international-at-oxford-real-farming-global-conference/
            [country_flag_url] => https://navdanyainternational.org/wp-content/plugins/sitepress-multilingual-cms/res/flags/en.png
            [language_code] => en
        )

    [it] => Array
        (
            [code] => it
            [id] => 27
            [native_name] => Italiano
            [major] => 1
            [active] => 1
            [default_locale] => it_IT
            [encode_url] => 0
            [tag] => it
            [missing] => 0
            [translated_name] => Italiano
            [url] => https://navdanyainternational.org/it/navdanya-international-alla-conferenza-internazionale-di-oxford-sullagricoltura-reale/
            [country_flag_url] => https://navdanyainternational.org/wp-content/plugins/sitepress-multilingual-cms/res/flags/it.png
            [language_code] => it
        )

    [es] => Array
        (
            [code] => es
            [id] => 2
            [native_name] => Español
            [major] => 1
            [active] => 0
            [default_locale] => es_ES
            [encode_url] => 0
            [tag] => es
            [missing] => 0
            [translated_name] => Spagnolo
            [url] => https://navdanyainternational.org/es/navdanya-international-en-la-conferencia-en-oxford-de-la-agricultura-verdadera-orfc-highlights/
            [country_flag_url] => https://navdanyainternational.org/wp-content/plugins/sitepress-multilingual-cms/res/flags/es.png
            [language_code] => es
        )

    [fr] => Array
        (
            [code] => fr
            [id] => 4
            [native_name] => Français
            [major] => 1
            [active] => 0
            [default_locale] => fr_FR
            [encode_url] => 0
            [tag] => fr
            [missing] => 1
            [translated_name] => Francese
            [url] => https://navdanyainternational.org/fr/navdanya-international-at-oxford-real-farming-global-conference/
            [country_flag_url] => https://navdanyainternational.org/wp-content/plugins/sitepress-multilingual-cms/res/flags/fr.png
            [language_code] => fr
        )

    [de] => Array
        (
            [code] => de
            [id] => 3
            [native_name] => Deutsch
            [major] => 1
            [active] => 0
            [default_locale] => de_DE
            [encode_url] => 0
            [tag] => de
            [missing] => 1
            [translated_name] => Tedesco
            [url] => https://navdanyainternational.org/de/navdanya-international-at-oxford-real-farming-global-conference/
            [country_flag_url] => https://navdanyainternational.org/wp-content/plugins/sitepress-multilingual-cms/res/flags/de.png
            [language_code] => de
        )

    [pt-br] => Array
        (
            [code] => pt-br
            [id] => 43
            [native_name] => Português
            [major] => 0
            [active] => 0
            [default_locale] => pt_BR
            [encode_url] => 0
            [tag] => pt-br
            [missing] => 1
            [translated_name] => Portoghese, Brasile
            [url] => https://navdanyainternational.org/pt-br/navdanya-international-at-oxford-real-farming-global-conference/
            [country_flag_url] => https://navdanyainternational.org/wp-content/plugins/sitepress-multilingual-cms/res/flags/pt-br.png
            [language_code] => pt-br
        )

    [el] => Array
        (
            [code] => el
            [id] => 13
            [native_name] => Ελληνικα
            [major] => 0
            [active] => 0
            [default_locale] => el
            [encode_url] => 0
            [tag] => el
            [missing] => 1
            [translated_name] => Greco
            [url] => https://navdanyainternational.org/el/navdanya-international-at-oxford-real-farming-global-conference/
            [country_flag_url] => https://navdanyainternational.org/wp-content/plugins/sitepress-multilingual-cms/res/flags/el.png
            [language_code] => el
        )

    [ca] => Array
        (
            [code] => ca
            [id] => 8
            [native_name] => Català
            [major] => 0
            [active] => 0
            [default_locale] => ca
            [encode_url] => 0
            [tag] => ca
            [missing] => 1
            [translated_name] => Catalano
            [url] => https://navdanyainternational.org/ca/navdanya-international-at-oxford-real-farming-global-conference/
            [country_flag_url] => https://navdanyainternational.org/wp-content/plugins/sitepress-multilingual-cms/res/flags/ca.png
            [language_code] => ca
        )

)

 

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close