Home > Notizie > i nostri articoli > Navdanya: «L’impero del filantro-capitalista Bill Gates mette a rischio il futuro del nostro pianeta»

Terra Nuova, 15 ottobre 2020 | Fonte

L’associazione Navdanya International, presieduta dall’attivista e fisica indiana Vandana Shiva, ha diffuso un rapporto ricchissimo di documentazione sulla Fondazione di Bill e Melinda Gates e sui pericoli del filantro-capitalismo.

L’associazione Navdanya International, presieduta dall’attivista e fisica indiana Vandana Shiva, ha diffuso un rapporto ricchissimo di documentazione sulla Fondazione di Bill e Melinda Gates e sui pericoli del filantro-capitalismo. Il titolo del Report, in inglese, è “Gates to a Global Empire” e per redigerlo sono stati utilizzati e organizzati contenuti provenienti da autorevoli esponenti della società civile e organizzazioni operanti in settori sinergici, oltre a movimenti attivi in tutto il mondo.

Vandana Shiva, presidente di Navdanya International, ha dichiarato: «Con il suo filantro-imperialismo, Gates si sta affermando come il Colombo dell’era digitale, sta spingendo per affermare i fallimentari ogm della nuova Monsanto e sta cercando di introdurre i nuovi ogm basati sul gene-editing. Noi dobbiamo riprenderci le nostre sementi e il nostro cibo. Dobbiamo riprenderci la nostra vita e la libertà, la giustizia e la democrazia».

«Nel rapporto sono raccolte evidenze e le sue pagine gettano luce sul filantrocapitalismo che sta sostenendo e promuovendo l’accaparramento e la colonizzazione delle nostre sementi, dell’agricoltura, del cibo, della conoscenza e dei sistemi sanitari da parte delle multinazionali, manipolando l’informazione ed erodendo la democrazia – spiegano da Navdanya -Negli ultimi 30 anni tutto ciò è emerso con sempre maggior forza e sono riusciti a modificare persino l’agenda internazionale portando il nostro futuro e il futuro del nostro pianeta verso l’estinzione e il collasso ecologico».

«Leggendo il rapporto ci si rende conto di come schemi e metodi del “soluzionismo” tecnocratico, sostenuto dalla diabolica alleanza tra il grande capitale (Big Capital), le istituzioni scientifiche e tenologiche e gli Stati, siano ben rappresentati e incarnati dalla Fondazione di Bill e Melinda Gates e di come stiano accelerando, grazie proprio allo “sviluppo filantropico” – spiegano ancora da Navdanya – Attraverso le sue innumerevoli iniziative, le sotto-organizzazioni, gli schemi di sviluppo e i meccanismi di finanziamento, Gates tesse la sua intricata rete di potere ad ampio raggio e amplia la sua influenza, nascondendosi in tutte le separate derive che crea.  Il rapporto affronta un’ampia parte di questa rete di potere. Un potere che ignora deliberatamente i passati fallimenti delle tecnologie che vuole spingere e che si disinteressa di qualsiasi potenziale problema di cui è la causa, puntando con assoluta priorità al profitto e all’ampliamento del mercato».

Il rapporto completo e una sintesi sono disponibili A QUESTO LINK

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close