Home > Notizie > Bayer-Monsanto: condanna da 80 milioni di dollari

Estratto dell’articolo di Amanda Bronstad – The Recorder, 27 marzo 2019 | Fonte originale

USA – La giuria federale ha emesso il verdetto: 80 milioni di dollari è la cifra che Bayer-Monsanto dovrà risarcire.
Dopo un giorno di deliberazioni, i sei giurati a San Francisco hanno ritenuto all’unanimità la Monsanto, ora di proprietà della Bayer AG, sia responsabile per il linfoma non-Hodgkin di Edwin Hardeman. Il risarcimento include 75 milioni di dollari in danni a favore di Hardeman, che ha affermato di aver ricevuto la diagnosi di cancro al sangue dopo due decenni di utilizzo di Roundup per rimuovere le erbacce dalla sua proprietà di 56 acri nella contea di Sonoma.

 


Photo: (L to R) Trial team Jennifer Moore of Moore Law Group and Aimee Wagstaffe of Andrus Wagstaff with plaintiff Edwin Hardeman after their $80 million verdict against Monsanto. (Photo: Jason Doiy/ALM)

 

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close