Home > Publications > I manifesti della commissione internazionale per il futuro dell’alimentazione e dell’agricoltura, Rapporti > I manifesti della commissione internazionale per il futuro dell’alimentazione e dell’agricoltura

Il rapporto “Il Futuro del cibo – Biodiversità e agroecologia per un’alimentazione sana e sostenibile” riunisce esperti internazionali, raccoglie testimonianze di resistenza globale contro il sistema agroalimentare industriale, annovera esempi di buone pratiche tra agricoltori, comunità locali e organizzazioni della società civile.

Leggi tutto – scarica il apporto “Il Futuro del cibo – Biodiversità e agroecologia per un’alimentazione sana e sostenibile”

 

 


La misura è colma. I suoli avvelenati dalle sostanze chimiche tossiche, il modello industriale che sta soffocando la libera agricoltura su piccola scala uccidendo la biodiversità, la standardizzazione di cibi deprivati dei loro nutrienti, gli interessi enormi che guidano multinazionali e governi negando tutele ai cittadini consumatori: tutto ciò rappresenta una realtà, oggi, che sta facendo male a noi e al Pianeta. Ma si può inveritire la rotta. E il Manifesto Food for Health, curato da Navdanya International, ha proprio lo scopo di ridare voce, speranza e avvenire a tutti coloro che già a domani vorranno vivere e improntare azioni e consumi verso un paradigma sostenibile.

Leggi tutto – scarica il Manifesto FOOD FOR HEALTH


Manifesto Terra Viva italiano

Il manifesto indica i falsi presupposti che stanno permettendo la distruzione dei fondamenti della nostra stessa esistenza e offre un nuovo paradigma per una nuova Agricoltura, una nuova Economia Circolare e una nuova Democrazia basato su la giustizia, la dignità, la sostenibilità e la pace.

Leggi tutto – scarica il Manifesto TERRA VIVA. Il nostro suolo, i nostri beni comuni, il nostro Futuro

 


Una ‘legge del seme’ per rimettere al centro dei sistemi scientifici e giuridici delle norme sementiere le leggi biologiche ed ecologiche della natura, come la diversità e l’adattamento. Principi che vanno in netto contrasto con aziende, come la Monsanto, che hanno plasmato la legge globale sulle proprietà intellettuali e sui brevetti, perché hanno definito i semi come una loro creazione e invenzione, impedendo così agli agricoltori di autoprodursi le sementi, in violazione del diritto pubblico dei beni comuni.

Leggi tutto – scarica LA LEGGE DEL SEME

 


Manifesto sul Futuro del Cibo

Il “Manifesto sul Futuro del Cibo” sviluppa approfonditamente i principi, in parte già esposti nella “Dichiarazione sui diritti globali al cibo”, sui quali fondare il passaggio a un sistema agricolo e alimentare ecologicamente e socialmente sostenibile, proponendo anche esempi concreti e positivi per la loro realizzazione.

English (EN) | Italiano (IT) | Español (ES) | Français (FR) | Polski (PL) | Português (PT) | Русский (RU) | 日本語 (JA)

 


Manifesti Semi

Il “Manifesto sul Futuro dei Semi” sottolinea l’imprescindibile necessità di una transizione a un modello di agricoltura sostenibile, in cui siano tutelate la sovranità alimentare, la biodiversità e la agrodiversità e siano difesi i diritti degli agricoltori di salvaguardare, condividere, utilizzare e migliorare le sementi.

English (EN) | Italiano (IT) | Deutsch (DE) | Español (ES) | Français (FR) | Polski (PL)

 

 


Manifesto sul cambiamento climatico ed il futuro della sicurezza alimentare

Il “Manifesto sul cambiamento climatico ed il futuro della sicurezza alimentare” mette in rilievo che dobbiamo pensare ad un modello produttivo che minimizzi la vulnerabilità dei sistemi locali agli shock esterni e che contribuisca in modo sostanziale alla mitigazione degli effetti del cambiamento climatico, ipotizzando una multifunzionalità ‘forte’, che sia in grado di massimizzare il ruolo dell’agricoltura come servizio dell’ecosistema e come strumento di rafforzamento dello stesso, e che garantisca all’agricoltura familiare il ruolo di perno di un rinnovato sistema produttivo.

English (EN) | Italiano (IT) | Deutsch (DE) | Español (ES) | Français (FR) | Polski (PL)


Manifesto sul futuro dei sistemi di conoscenza: sovranità delle conoscenze per un pianeta vitaleIl “Manifesto sul futuro dei sistemi di conoscenza: sovranità delle conoscenze per un pianeta vitale” evidenzia che le molteplici crisi che colpiscono oggi il pianeta (implosione finanziaria e collasso economico, caos climatico, crisi energetica, catastrofi alimentari, etc.) hanno reso chiaro che sono necessari nuovi sistemi di conoscenza in grado di promuovere sostenibilità, equità, resilienza. Ciò presuppone a) la capacità dei sistemi di conoscenza di far convivere, e interagire tra loro, una pluralità di approcci e di forme di conoscenza; b) garantire apertura, pari dignità di tutte le conoscenze, capacità degli agricoltori e delle comunità rurali di avere una voce; c) identificare chiaramente, nella distribuzione delle risorse pubbliche e nella regolazione della proprietà intellettuale, gli interessi pubblici e gli interessi privati, e dare la priorità ai primi.

English (EN) | Italiano (IT) | Español (ES) | Français (FR)


Navdanya International – Commissione per il futuro dell’alimentazione e dell’agricoltura

La Commissione Internazionale per il Futuro dell’Alimentazione e dell’Agricoltura è nata nel 2003 a seguito di un incontro di leader del movimento per l’alimentazione e l’agricoltura per iniziativa di Claudio Martini, Presidente della Regione Toscana e Vandana Shiva, nota attivista e direttore esecutivo di Navdanya/Research Foundation for Technology, Science and Ecology.

Presieduta da Dr. Vandana Shiva, la Commissione, e’ il braccio internazionale di Navdanya e da voce ad un gruppo di attivisti di primo piano, accademici, scienziati, politici e agricoltori del Nord e del Sud che lavorano allo scopo di modellare sistemi alimentari e agricoli socialmente ed ecologicamente più sostenibili – rappresentanti di spicco della società civile attivi nell’ambito di movimenti creativi per la protezione della biodiversità, la produzione e il consumo locale di cibo, la sicurezza alimentare e i diritti dei piccoli agricoltori. Questa collaborazione ha dato piu’ voce e piu’ forza agli scopi condivisi di promuovere un’agricoltura sostenibile e un’alimentazione piu’ sicura per tutti.

La Commissione cerca di rafforzare il movimento globale verso un mondo piu’ equo e equilibrato e cerca di rafforzare e rendere maggiormente visibili valide alternative sostenibili all’attuale sistema alimentare e agricolo controllato dalle grandi imprese, basato sulla tecnologia, monocoltura e orientate alle esportazioni.

Promuove l’imperativo di mettere sistemi locali di produzione e consumo del cibo al centro di una politica globale sul cambiamento climatico, come uno strumento fondamentale per l’adattamento e l’attenuazione degli pericoli dei cambiamenti climatici che oggi ci pone a tutti.

La Commissione cerca di rafforzare la democrazia globale aiutando la costituzione di una rete di governi locali e regionali e di movimenti impegnati nell’ambito dei sistemi di sicurezza alimentare sostenibili.

Ha pubblicato i primi quattro Manifesti su questioni di importanza cruciale per il futuro del pianeta: il futuro del cibo, il futuro dei semi, il cambiamento climatico e la sicurezza alimentare e, l’ultimo, sul futuro della conoscenza che promuove la necessità di un nuovo modo di pensare, di nuove sistemi di conoscenza per il ritorno ad un pianeta vitale ed equilibrato. Hanno fatto seguito La legge del Seme, il Manifesto Terra Viva e il Manifesto Food for Health (Cibo per la Salute).

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close